Descrizione del progetto

 it  en

Sviluppo di una filiera integrata e sostenibile per la produzione di bioprodotti: valorizzazione di reflui da digestori alimentati a Forsu (Duck-tech)


Responsabile Scientifico: Dott.ssa Silvana Castelli

La normativa nazionale sulla gestione dei rifiuti solidi urbani ha come traguardo quello di raggiungere il 26% di frazione organica dei rifiuti solidi organici (FORSU) sul 65% di raccolta differenziata.

Per incrementare la raccolta della FORSU occorrono dei trattamenti in grado di valorizzarne il potenziale. Per questo, molti comuni lombardi conferiscono la FORSU ad impianti di compostaggio che stanno integrando tale processo con la digestione anaerobica per la produzione di energia.

Occorre però risolvere il problema della depurazione della frazione liquida del materiale di risulta che comporta elevati costi di depurazione e perdita di macronutrienti. Infatti quest’ultima, per le elevate concentrazioni di azoto e di fosforo ed elevati di valori di COD e BOD, è considerata inquinante. L’introduzione della tecnologia biologica oggetto del progetto potrebbe risolvere queste problematiche integrando la filiera energetica di utilizzo della FORSU con una nuova filiera di produzione di bio-prodotti per la produzione di polimeri biodegradabili senza competere con la filiera alimentare.