Sostenibilità. La lezione delle piante

E se fosse una pianta a mostrarci il futuro? Da sempre l’uomo ha sfruttato l’ambiente per sviluppare le proprie civiltà, ma ora sorge indifferibile la necessità di cambiare il modo di usare le risorse naturali per preservare la natura, pilastro fondamentale per la sopravvivenza.
Questo libro vuole trasmettere al lettore come oggi attraverso l’osservazione degli ecosistemi, la ricerca, la sperimentazione e l’innovazione sia possibile adottare comportamenti e produzioni sostenibili che possono garantire cambiamenti tali da non compromettere ciò che ci circonda. L’alimentazione mirata, il mantenimento della biodiversità, la domesticazione delle piante, la manipolazione del microbioma, il biorisanamento, il riciclo, la produzione di prodotti e molecole rinnovabili sono gli argomenti di un percorso all’insegna della circolarità.
La sostenibilità è una necessità per la vita sulla Terra ed è il motore della bioeconomia circolare, con un cambiamento strutturale della società sempre più necessario nell’era dell’Antropocene, ovvero la nostra era.

 

Gli autori:

Giuseppe Gavazzi, docente di Genetica, è stato ordinario alla facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano. Le sue ricerche si occupano di sviluppo della pianta, genetica dei pigmenti, mutagenesi indotta. La sua attività scientifica è documentata da numerose pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali.

Silvana Castelli de Sannazzaro, ricercatrice presso l’Istituto di Biologia e Biotecnologia agraria del CNR di Milano, si occupa di riciclo e trasformazione delle biomasse in bioprodotti e ha sviluppato un brevetto in questo settore.

Sponsor e Patrocini